Chef Bottura diventa Goodwill Ambassador

Read Time1 Minute, 28 Second

Che Massimo Bottura fosse uno chef diverso dagli altri, era abbastanza chiaro: nessuno show, poca mondanità, tantissima attenzione a ciò che mette nel piatto e a chi lo serve. Niente a che vedere con gli chef da copertina a cui la televisione ha abituati gli ultimi anni.

Amato all’estero, e degno portabandiera della cucina italiana in tutte le guide, Chef Bottura aggiunge ora un ulteriore riconoscimento alla sua già più che lunga lista dei premi: è diventato Goodwill Ambassador per le Nazioni Unite in occasione della Prima Giornata internazionale della consapevolezza della perdita e dello spreco alimentare. Per i fan dello chef forse non è una sorpresa, per gli altri basti sapere non è nuovo alle opere sociali. Nel giugno 2015, Bottura ha aperto il Refettorio Ambrosiano a Milano, luogo dove offre oltre 25.000 pasti gratuiti alle persone povere; il successo è stato tale che Bottura ne ha aperto una sede a Parigi. Nel 2016 ha avviato in collaborazione con la moglie Lara “Food for Soul”, associazione che combatte lo spreco alimentare e che si propone come valido sostegno per l’apertura di mense per l più poveri, sul territorio nazionale e all’estero.

Un’opera intensa e costante, l’altra faccia di una medaglia che non toglie nulla, ma anzi ispira e crea.

Non sorprende quindi questa nomina di Goodwill Ambassador. La motivazione fornita dall’Unep ( UN Environment Programme UN Environment Programme  – programma delle Nazione Unite per l’ambiente) sottolinea e celebra il ruolo attivo di Bottura come “come imprenditore sociale per il suo impegno per la lotta contro lo spreco di cibo e l’isolamento sociale”.

Una dichiarazione che sembra riprendere il “mantra” dello chef da molti anni a questa parte: “è ora di restituire tutto quello che abbiamo ottenuto”.

Cristina Izzo

Press Office, Press Reviewer, Web Content Creator, Collaborator for LaTuaNotizia,

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Baby Voice: una voce siciliana si aggiudica il secondo posto al concorso canoro di San Marino

Mer Set 30 , 2020
Il secondo posto del podio è stato guadagnato da Coline Saia, 13 anni, di Pace del Mela (Messina), con il brano “Rolling in the deep” di Adele. Coline si definisce incredula e felice di fronte ad un risultato così importante e continuerà con ancora più determinazione nel suo percorso di crescita musicale che l’accompagna […]