Il Cineforum Don Orione riparte dal Lux con due proiezioni ad ingresso gratuito

Read Time3 Minute, 44 Second

Film di qualità quasi tutti per la prima volta a Messina dal 7 febbraio e incontri con gli autori in una sala finalmente riaperta. Giovedì 3 febbraio, nella sala del Cinema Lux in via Largo Seggiola is. 168, a Messina,  è stata presentata la nuova stagione (59esimo anno) del Cineforum Don Orione e delle nuove attività del Cineforum all’interno del cinema Lux, appena rilevato dalla più antica associazione culturale messinese.

Tutti i dettagli sono stati resi noti in conferenza stampa dallo storico del cinema Nino Genovese, presidente del Cineforum Don Orione e segretario della Federazione Italiana Circoli del Cinema (F.I.C.C.) Centro Regionale Sicilia, e dal consulente per la progettazione Francesco Torre.

È stata annunciata l’inaugurazione della nuova gestione in programma sabato 5 febbraio, alle 18:00, al Lux, con ingresso libero con Green Pass, con un concerto di “SAME4 Sax Quartet”, in collaborazione con il Conservatorio di Musica “Arcangelo Corelli”. In programma musiche da film, in ricordo di Pino Corallo, vicepresidente e “anima” del Cineforum Orione, prematuramente scomparso. Seguirà, alle 19:00, alla presenza dell’autrice, la visione del film “Fellinopolis” di Silvia Giulietti, premiato come miglior film al Festival dei Circoli del Cinema di Sicilia. Un documentario che trasporta l’universo felliniano in nuove dimensioni. A seguire consegna del premio e incontro con la regista.

La nuova stagione del Cineforum Don Orione parte, con ingresso gratuito, lunedì 7 febbraio, ore 16 – 18:15 – 20:30, con il film “Un altro giro” di Thomas Vitenberg, Premio Oscar miglior film straniero, ogni lunedì fino a giugno.

Sottolinea il presidente del Cineforum Nino Genovese: «Con un pizzico di emozione, ma anche con grande orgoglio e soddisfazione – a nome e per conto di tutto il Comitato Direttivo del Cineforum Don Orione e di tutti gli amici che, disinteressatamente, hanno collaborato (e stanno collaborando) con noi – sono lieto ed onorato di annunciare due piccoli eventi “storici” per la città di Messina. Il primo è che – dopo la “diaspora” che, in seguito alla chiusura del Cinema Orione (avvenuta nel 2000), ci ha portato di locale in locale – finalmente abbiamo un cinema tutto “nostro”, il Lux, di cui abbiamo assunto la gestione. Il secondo evento (al primo strettamente collegato) è che, in tal modo, abbiamo restituito alla città una sala storica (inaugurata il 2 gennaio 1954), chiusa ormai da diversi anni, poiché il nostro intento è quello di farne non solo il locale in cui si effettueranno le proiezioni della nostra annuale programmazione ma di svolgere anche una “normale” e continuativa attività cinematografica, caratterizzata, però, da un’importante e significativa prerogativa: la proiezione solo di film di notevole impegno culturale e livello stilistico-espressivo, in modo tale da trasformarlo in uno di quei locali che una volta erano definiti “d’art e d’essai” e, comunque, in un punto di riferimento privilegiato, prezioso ed imprescindibile, per tutti coloro che amano e prediligono il “cinema di qualità”. Con la speranza che essi siano davvero numerosi e con la loro presenza (oltre che con i loro consigli e la loro fattiva partecipazione) ci diano una consistente mano d’aiuto affinché questa sala, notevolmente rinnovata e finalmente restituita alla città, non sia solo una “meteora”, ma una “luce” costante e duratura, come quella che le dà la denominazione».

«Al Cinema Lux ho iniziato la professione di consulente per la progettazione culturale strategica, con l’ingegnere Crisafulli, ormai 12 anni fa. Restituire questo spazio alla città per me è un modo per ricambiare la fiducia accordatami allora ma soprattutto un contributo per dare un segnale forte, controcorrente, anticiclico di resistenza culturale nel momento storico più difficile che il cinema abbia mai vissuto», aggiunge Francesco Torre.

La nuova stagione del Cineforum Don Orione continuerà fino alla pausa estiva con dieci nuovi film da stabilire da settembre a dicembre. Gli abbonamenti sono in corso, in prevendita al Lux e nelle librerie Ciofalo-Mondadori, Feltrinelli e La Gilda dei Narratori: abbonamento ordinario all’intero ciclo 50 euro; Junior (14-25 anni): € 25; Senior (over 70): € 45. Sono previste convenzioni (Università della terza età, CRAL). Qui il link per iscriversi all’associazione: https://cineforumdonorione.com/partecipa/.

Si tratta di un’iniziativa realizzata con il sostegno della Regione Siciliana/Assessorato del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo/Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo/Sicilia Film Commission, nell’ambito del programma Sensi Contemporanei, con il contributo e patrocinio della Direzione generale Cinema e Audiovisivo – Ministero della Cultura.

Ingresso con il super Green Pass.

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Aurelio Grimaldi presenta "Il Delitto Mattarella"

Ven Feb 18 , 2022
Il pubblico incontrerà il regista e sceneggiatore siciliano, noto per il romanzo e poi film “Mery per sempre”. In primo piano la storia di Piersanti Mattarella, presidente della Regione Sicilia ucciso a Palermo, nella centralissima Via Libertà, il 6 gennaio 1980.