Emergenza Covid-19: il Movimento No Inceneritori lancia una raccolta fondi a favore dell’Asp di Messina

Read Time1 Minute, 14 Second

Il Movimento No Inceneritori della Valle del Mela lancia una raccolta fondi in favore dell’ASP di Messina per affrontare in modo più efficiente l’emergenza COVID-19.

L’Italia sta vivendo un momento delicato legato alla pandemia in corso, i pazienti più gravi necessitano di cure avanzate a supporto del loro sistema respiratorio, gravemente danneggiato dalla malattia infettiva” si legge nella nota diffusa dal Movimento No Inceneritori della Valle del Mela.

Il Sud Italia – si legge ancora nel documento – soffre ancora di più la carenza di strutture, macchinari e personale sanitario, comune a tutto il Paese, per questo chiediamo alle donne e gli uomini del movimento di promuovere a questa raccolta fondi“.

L’emergenza scatenata dal Coronavirus mette a nudo la nostra comune, vulnerable, umanità e dimostra che la vita e la salute vengono prima di qualunque profitto. La sanità pubblica – afferma il Movimento – va difesa con tutte le nostre forze, donando ognuno una piccola somma di denaro possiamo sostenere concretamente gli ospedali della provincia di Messina, e in particolare l’Ospedale Cutroni-Zodda di Barcellona P.G., impegnato in queste ore nell’analisi dei tamponi prelevati per sospetto di contagio da Coronavirus da tutta la provincia“.

“Sosteniamo la sanità pubblica, sosteniamo la provincia di Messina ad affrontare l’emergenza COVID-19!”.

Ecco il link per partecipare alla raccolta fondi:

https://www.gofundme.com/f/aiutiamo-i-nostri-ospedali-coronavirus?utm_source=customer&utm_medium=copy_link&utm_campaign=p_cf+share-flow-1  

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

#CoronaVirus a Messina: la nuova ordinanza del sindaco De Luca [VIDEO & TESTO INTEGRALE]

Gio Mar 19 , 2020
Dopo il ping pong di provvedimenti e ordinanze tra De Luca, la cittadinanza e il Prefetto di Messina, il sindaco torna a rincarare la dose di misure contro la diffusione del COVID-19 sul territorio cittadino messinese