Nebrodi, noccioleti invasi dai ghiri. Chiesto lo stato di calamità

Read Time53 Second

La richiesta approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore all’Agricoltura Edy Bandiera: “Stiamo avviando una serie di azioni che garantiscano la massima efficacia nel rispetto dell’equilibrio faunistico”

Approvata dalla Giunta regionale la richiesta dello stato di calamità per i danni prodotti dai ghiri alle colture di nocciole sui Monti Nebrodi. Su proposta dell’ assessore all’Agricoltura Edy Bandiera, la Giunta Musumeci è intervenuta per sostenere la coricoltura nel Messinese dopo le ripetute segnalazioni di una proliferazione esponenziale dei piccoli roditori, causata dalla diminuzione, o dalla totale scomparsa, dei loro naturali predatori come rapaci, volpi e serpenti.

La richiesta dello stato di calamità approvata è propedeutica al Piano di controllo numerico dei ghiri. «Stiamo avviando – spiega l’ assessore all’Agricoltura Edy Bandiera – una serie di azioni che garantiscano la massima efficacia nel rispetto dell’ equilibrio faunistico e dell’ambiente. L’economia di un pezzo importante del territorio siciliano, quello dei Nebrodi, già duramente provato dalla pandemia, è minacciata anche dai danni alle colture prodotti da questi roditori. D’intesa con gli enti e le istituzioni interessate, intendiamo risolvere il problema rapidamente».

Edgar Allan

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

"Una storia da cantare": torna su RaiUno con cinque prime serate per rivivere i miti della canzone italiana

Sab Lug 25 , 2020
Cinque serate con Fabrizio De André, Adriano Celentano, Lucio Battisti, Lucio Dalla, Mina: da sabato 25 luglio alle 21.30 su Rai1 torna “Una storia da cantare” che celebrerà cinque artisti che sapevano guardare il mondo con occhi diversi e descriverlo con straordinaria creatività e poesia.