Barcellona Pozzo di Gotto, il punto sulle attività di pronta assistenza nell’emergenza CoronaVirus

Read Time1 Minute, 12 Second

Già dai primi momenti della situazione emergenziale in corso, il Comune di Barcellona Pozzo di Gotto ha attivato alcune misure sinergiche con gli Enti e gli altri soggetti del volontariato per operare a tutela delle fasce più fragili della popolazione.

Il Comune, difatti, già dalle prime fasi della vicenda ha provveduto a rispondere a queste esigenze distribuendo generi alimentari a semplice richiesta in modo da evitare che si potessero verificare casi di vera e propria emergenza alimentare, per procedere quindi – come ampiamente noto – ad avviare l’assegnazione di buoni spesa, utilizzando a tal fine le risorse assegnate dal Governo.

Alla rete hanno partecipato, comunque, pressoché tutti i soggetti del volontariato che operano nel territorio del comune.

In questi giorni sono già state valutate ed esitate positivamente 350 domande ed erogati buoni spesa alle famiglie in difficoltà per un importo complessivo di € 55.840,00.

A questa misura si aggiunge la distribuzione di pacchi spesa a 445 famiglie, 334 delle quali peraltro hanno ricevuto due consegne.

Come detto prima, tutte le provvidenze sono state distribuite con la preziosissima collaborazione delle parrocchie e del volontariato, tra cui l’Anpas-Club Radio CB e la Croce Rossa Italiana che si sono fatti carico di raggiungere materialmente ciascuna famiglia assegnataria, con tempi medi di consegna di 24/48 ore dalla richiesta.

Le iniziative continueranno nelle prossime settimane, con una sinergia sempre più stretta con le Parrocchie e gli altri soggetti del volontariato.

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

"Schermi in classe". Quattro film in streaming gratis e incontro virtuale con i registi. Ecco come partecipare

Mer Apr 15 , 2020
Anche in tempo di CoronaVirus Cinemovel, Libera e MYmovies portano il cinema direttamente a studenti, insegnanti e famiglie allestendo una sala virtuale da 3.000 posti con #IORESTOACASA “Schermi in classe”.