Press "Enter" to skip to content

Messina, buona sanità: una lettera che testimonia l’eccellenza dei nostri medici

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera a testimonianza della buona sanità: si tratta del dott. Antonino Iannello, chirurgo messinese e professionista di riferimento per la robotica all’Istituto Bonino Pulejo dopo anni a Roma, e del lavoro da lui svolto in modo eccelso su un paziente di 91 anni.

Gentili Signori,
con questa lettera che speriamo vogliate pubblicare desideriamo portare a conoscenza degli utenti che non sempre noi Siciliani dobbiamo emigrare al Nord per essere curati nel miglior dei modi. 
Nostro padre Sig. Antonino Scaffidi di anni 91, è stato sottoposto a intervento di asportazione di rene e uretere con tecnica Robotica Da Vinci dal Dr. Iannello Primario di Urologia dell’IRCCS Piemonte e dalla sua equipe, intervento peraltro perfettamente riuscito. 
Quello che ci ha stupito in senso positivo sono alcune cose che desideriamo evidenziare: un intervento di tale complessità effettuato su un paziente di ben 91 anni con l’ultima tecnica, la più innovativa e molto probabilmente il primo in Italia in un paziente di età avanzata come nostro padre; il breve tempo trascorso all’ospedale che è stato di 5 giorni, intervento compreso, e la piccolissima cicatrice per tirare fuori rene e uretere; la gentilezza degli infermieri per non parlare del reparto di Urologia nuovo, pulito, e brillante. 
E’ bello sapere che anche a Messina vi sia un centro di eccellenza, di altissima specializzazione e all’avanguardia diretta peraltro da un Siciliano che ha deciso di tornare nella sua terra il Dr. Iannello.

Il nostro piú vivo ringraziamento anche da parte di nostra madre al Dr. Iannello per l’eccellente lavoro.


Condividi

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mission News Theme by Compete Themes.