Buon compleanno Paolo Conte

Il 6 gennaio del 1937 nasceva Paolo Conte. Artista puro, uomo schivo, talento infinito. Rarissime apparizioni in tv, rarissime dichiarazioni sui giornali. Lascia che sia la musica a parlare per lui.

Read Time1 Minute, 47 Second

Cantautore italiano tra i più apprezzati all’estero, soprattutto in Francia. Racconta Philippe Noiret: “la prima volta che ho sentito Paolo Conte mi è sembrato di sentir cantare il mio amico Marcello Mastroianni. Le loro voci sono sorelle e liberano lo stesso charme, la stessa gravità leggera, la stessa malinconia sorridente e, sempre, quella sotterranea autoironia così italiana che manca tanto alle nostre persone di spettacolo”.

Riservato di natura – come lui stesso ha raccontato in un’intervistami sono sempre tenuto in disparte dal grande giro della musica, mi sono difeso, ecco. Certo questo mi ha impedito di avere più coraggio per fare altro. Una commedia musicale, o scrivere per un film importante, ambizioni naturali per qualsiasi compositore, è interessante scrivere una commedia o per un film. Ma ti devi dare da fare, ti devi muovere… con i contatti arrivi fino a Hollywood! E io sui contatti sono negato. Devo a mio fratello, Giorgio, e alla sua intraprendenza, i primi contatti con gli editori musicali milanesi, e quindi l’inizio dell’avventura di autore compositore».

Paolo Conte secondo Paolo Sorrentino

Lo scorso maggio Paolo Sorrentino ha intervistato Paolo Conte per Vanity Fair. Si tratta di un numero speciale diretto dallo stesso Sorrentino il quale ha apertamente dichiarato di aver accettato di dirigere quel numero di giornale quasi esclusivamente con l’ obiettivo di conoscerlo. “Paolo Conte, ai miei occhi, incarna il padre che non ho più da molti anni. Bellissimo e appartato, sornione e ironico, tenero e scettico, lo spettacolo è una forma della riservatezza, le parole una forma del funambolismo”.

Nelle enciclopedie della musica del futuro (se ce ne saranno), vorrei essere ricordato come “il miglior suonatore di kazoo del mondo”».

Paolo Conte

La musica di Paolo Conte, anche al cinema

Il modo migliore per conoscerlo è ovviamente ascoltare la sua musica. Ma alla 77° Mostra del Cinema di Venezia è stato presentato un film sulla sua vita “Via con me”, per la regia di Giorgio Verdelli e la partecipazione di Roberto Benigni, Pupi Avati, Caterina Caselli, Jane Birkin, Francesco De Gregori, Jovanotti, Giovanni Veronesi, Vinicio Capossela e voce narrante di Luca Zingaretti.

S.C.

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Al via i saldi in Sicilia

Gio Gen 7 , 2021
Da giovedì 7 gennaio partono i saldi invernali in Sicilia, un’occasione da non perdere per chi vuole acquistare prodotti di qualità a prezzi scontati.

Non perderti anche