Festa Clandestina a Santa Teresa di Riva e Villa Ragno divenne l’ ombelico del mondo

Read Time1 Minute, 24 Second

Una festa per abbattere paure e stereotipi contemporanei, in cui l’arte ha fatto da ponte tra culture, diventando strumento di integrazione, relazione, tra migranti e comunità locale. 

Sabato 26 ottobre, presso la Villa Ragno di Santa Teresa di Riva, cittadini del Venezuela, Marocco, Tunisia, Russia ,Ucraina , Albania , Cuba , Romania , Nigeria ,Camerun, Costa d’Avorio e, ovviamente Italia si sono incontrati in una serata ricca di emozioni, sapori musica e tanta, tantissima umanità.

La “Festa Clandestina”, organizzata dall’ Associazione Penelope e dal centro Help Center di Santa Teresa di Riva ha visto la partecipazione di un pubblico entusiasta e variegato.

Una festa per abbattere paure e stereotipi contemporanei, in cui l’arte ha fatto da ponte tra culture , diventando strumento di integrazione, relazione, tra migranti e comunità locale. Un evento che è riuscito a coinvolgere anche le istituzioni locali, con la presenza del sindaco di Santa Teresa di Riva Danilo Lo Giudice e l’assessore ai servizi sociali del comune Annalisa Miano. A fare gli onori di casa sono stati il presidente dell’Associazione Penelope Giuseppe Bucalo e la coordinatrice dell’Help Center “Felicia Impastato” Antonella Casablanca.

“Le regole non esistono, esistono solo le eccezioni” , è la frase che campeggia sulla home page del sito dell’Associazione Penelope. E, riprendendo il testo della canzone di Jovanotti , possiamo ancora affermare che sabato 26 ottobre, Villa Ragno è stata davvero l’ombelico del mondo, col suo intreccio di facce nuove, di una bellezza un po’ disarmante, alla sorgente del respirare”. Ed è stata proprio una bella boccata di ossigeno, quella respirata sabato scorso alla Festa Clandestina dell’Help Center. Ennesima prova di come la realtà riesca a superare la politica.

S.C.

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

"Fuga dal museo": un 2 novembre alternativo al Parco Archeologico Nazionale di Scolacium

Mer Ott 30 , 2019
Sabato 2 novembre 2019, a Roccelletta di Borgia – Borgia (Catanzaro), presso il Museo e Parco Archeologico Nazionale di Scolacium, si terrà un’iniziativa particolarissima, originale, di grande suggestione.

Non perderti anche