Barcellona Pozzo di Gotto, sequestrata agenzia assicurativa abusiva. I dettagli

Read Time1 Minute, 41 Second
Dalla Questura di Messina

La Polizia Stradale di Barcellona Pozzo di Gotto, coordinata dalla locale Procura della Repubblica, nella giornata di ieri ha sequestrato una Agenzia di Assicurazioni in quel centro cittadino, nella quale venivano poste in essere ripetute truffe a carico di proprietari di mezzi che risultavano invece non coperti da garanzie assicurative. La Polizia spiega i dettagli dell’operazione in una nota stampa.

La vicenda trae origine dal controllo di numerosi veicoli, nelle zone del barcellonese, quando le forze dell’ordine, all’atto della verifica, riscontravano il possesso da parte del conducente del certificato assicurativo, che però non trovava riscontro negli accertamenti telematici effettuati presso le banche dati in uso alle forze di Polizia.

Da lì, il sospetto che qualcosa non fosse pienamente in regola e, notiziata la Procura, sono state avviate indagini specifiche che hanno consentito di accertare che i proprietari dei veicoli fermati erano ignare vittime delle truffe nei loro confronti e per le quali, opportunamente interpellate, hanno sporto regolari denunce.

Il procedere delle indagini, anche dopo una perquisizione effettuata all’interno dei locali della presunta agenzia assicurativa, ha permesso di rintracciare i certificati assicurativi, stampati con notevole accuratezza, per i quali, interpellati gli interessati “assicurati”, si è riscontrata la falsità.

Ecco come veniva realizzata la truffa: la promozione delle polizze avveniva attraverso un’ampia pubblicità dell’agenzia che proponeva la stipula con costi vantaggiosissimi e ridottissimi rispetto al normale mercato che attirava numerose persone le quali, invogliate dal risparmio, assicuravano il veicolo.

Le successive attività d’indagine hanno consentito di verificare che l’attività assicurativa era condotta irregolarmente e che negli stessi locali veniva realizzata anche un’attività abusiva di intermediazione bancaria, ove gli stessi soggetti denunciati operavano per conto di società assicurative a livello nazionale, senza che intercorresse alcun tipo di collaborazione.

Al termine dell’attività che, comunque, proseguirà anche al fine di tutelare persone che potrebbero non conoscere di avere il proprio veicolo senza copertura assicurativa, sono stati posti i sigilli nei locali e sequestrata l’agenzia assicurativa.   

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Acireale, proclamato il lutto cittadino per il 27 febbraio: "imparare da questa tragedia"

Mar Feb 26 , 2019
Un sentimento comune quello che in queste ore coinvolge Acireale e i suoi abitanti, in un silenzio commosso che esprime tutta la vicinanza alle famiglie delle tre vittime di Santa Maria La Scala: Enrico Cordella, Margherita Quattrocchi e Lorenzo D’Agata. “Preso atto della profonda e straordinaria emozione suscitata in tutta […]

Non perderti anche