Covid, impennata di contagi: il premier Conte parla delle nuove misure (Video)

Read Time2 Minute, 11 Second

Da domani “mascherine sempre all’aperto, tranne se si è isolati”. Il presidente del Consiglio davanti a Palazzo Chigi incontra la stampa. Il Consiglio dei ministri ha prorogato al 31 gennaio 2021, con una delibera, lo stato d’emergenza per il Covid. Intanto si registra un incremento di casi che non si verificava da metà aprile

“Abbiamo introdotto una misura più rigorosa e cioè le mascherine d’ora in poi dobbiamo portarle quando si esce di casa e indossarle in ogni caso a meno che non ci si trovi in una situazione di continuativo isolamento, ad esempio se si è in montagna isolati. Per il resto va portata e indossata”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, uscendo da Palazzo Chigi per incontrare i giornalisti. Le norme previste dal dl approvato oggi dal Cdm saranno “in vigore già questa sera e da domani si applicheranno”.

Mascherine all’aperto da avere con sé sempre, su tutto il territorio nazionale. Ma durante l’attività sportiva non c’è l’obbligo di indossarle. E con un’altra eccezione: non è obbligatorio l’uso dei dispositivi quando «sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento» (ad esempio una passeggiata in una spiaggia deserta). Con un provvedimento di quattro pagine e sette articoli — che arriva nel giorno in cui il numero di nuovi contagi in Italia torna a superare, dopo mesi, quota 3600 — il governo prova a risolvere il pasticcio legislativo innescato dalle assenze di martedì alla Camera.

Il decreto legge approvato mercoledì dal Consiglio dei ministri proroga lo stato di emergenza al 31 gennaio 2021, riduce i poteri dei presidenti di Regione sul contenimento del Covid (potranno emanare solo ordinanze restrittive rispetto a quelle del governo e non più allentare i divieti), regola l’uso delle mascherine all’aperto, proroga al 31 ottobre i termini della cassa integrazione in deroga contenute nel decreto legge Rilancio 14 agosto 2020 e allunga la vita del Dpcm del 7 settembre in scadenza alla mezzanotte di mercoledì.

Sulle mascherine, il testo parla di obbligo di «avere sempre con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie, con possibilità di prevederne l’obbligatorietà dell’utilizzo nei luoghi al chiuso accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto, e in tutti i luoghi all’aperto allorché si sia in prossimità di altre persone non conviventi». Sono esclusi dall’obbligo «i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva; i bambini di età inferiore ai sei anni e i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonché coloro che per interagire con i predetti versino nella stessa incompatibilità».

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

"Devo indossare la mascherina quando...?" Le domande degli italiani dopo l'odierno decreto del Consiglio dei Ministri

Mer Ott 7 , 2020
“Mascherina all’aperto dove non è garantito l’isolamento rispetto a persone non conviventi”. Cosa succede da domani 8 ottobre 2020. Proviamo a descrivere alcune tra le situazioni di tutti i giorni. Cosa si rischia? Le multe restano invariate e vanno da 400 a 1000 euro Il Consiglio dei ministri ha approvato […]