“Devo indossare la mascherina quando…?” Le domande degli italiani dopo l’odierno decreto del Consiglio dei Ministri

Read Time3 Minute, 7 Second

“Mascherina all’aperto dove non è garantito l’isolamento rispetto a persone non conviventi”. Cosa succede da domani 8 ottobre 2020. Proviamo a descrivere alcune tra le situazioni di tutti i giorni. Cosa si rischia? Le multe restano invariate e vanno da 400 a 1000 euro

Il Consiglio dei ministri ha approvato con delibera la proroga dello stato di emergenza per il Covid al 31 gennaio 2021 e ha prorogato al 15 ottobre il Dpcm attualmente in vigore. Nel frattempo è stata introdotta per decreto una norma che impone l’uso della mascherina all’aperto dove non è garantito l’isolamento rispetto a persone non conviventi. Il testo prevede un’esenzione solo per i casi in cui, per le caratteristiche dei luoghi o per le circostanze di fatto, sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi.

Il testo introduce l’obbligo di portare sempre con sé le mascherine. Cosa significa e come dovremo comportarci da domani (8 ottobre 2020)? Proviamo a fare qualche esempio pratico:

Devo indossare la mascherina quando…

…sono all’aperto?

SI. L’obbligo di indossare la mascherina varrà “in tutti i luoghi all’aperto ad eccezione dei casi in cui sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento” da altre persone. Quindi, le mascherine vanno indossate se si cammina per strada, in piazza, se si sta seduti su una panchina, mentre si aspetta l’autobus o un taxi e, comunque, ogni volta che si è all’aperto. L’obbligo non vale esclusivamente se si è all’aperto in un luogo isolato (campagna, spiaggia…) con persone conviventi.

…sono in auto?

NO. Se si viaggia in macchina da soli o con conviventi non va indossata.

SI. Se si è su un taxi o in macchina con amici e persone non conviventi va indossata.

…mi trovo in luoghi al chiuso?

SI. Il decreto stabilisce che è obbligatorio indossare le mascherine al chiuso, quindi quando si entra nei negozi, quando si sale su un mezzo pubblico e negli uffici. Sui luoghi di lavoro, ha aggiunto il Premier Conte, restano in vigore i “protocolli per la sicurezza”.

…vado al bar/ristorante?

SI. Nei bar e nei ristoranti la mascherina va indossata quando si entra e si esce. All’interno del bar va indossata dopo che si è consumata la bevanda o il pasto, mentre al ristorante si può togliere quando si è seduti al tavolo, ma la mascherina va indossata ogni volta che ci si alza per andare in bagno o per qualche altro motivo.

…pratico sport?

NO. Nel testo del decreto è specificato che sono esclusi da questi obblighi i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva.

…sono in casa?

NO. L’obbligo non è previsto per la propria abitazione. “Abbiamo una rigorosa raccomandazione – ha comunque detto il premier – anche per le case private: anche in famiglia dobbiamo stare attenti. Se riceviamo amici e parenti stiamo attenti e manteniamo le distanze. Sono le situazioni in cui più si diffonde il contagio”. La raccomandazione del governo è indossare la “mascherina e mantenere le regole di distanza” anche quando si ricevono ospiti a casa, amici o parenti.

Chi è escluso dall’obbligo della mascherina?

Il provvedimento specifica inoltre che sono esclusi dall’obbligo di indossare la mascherina all’aperto i bambini di età inferiore ai sei anni, i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, “nonché coloro che per interagire con i predetti versino nella stessa incompatibilità”.

A quanto ammontano le sanzioni?

Per chi non indossa la mascherina  le multe vanno da 400 a 1000 euro e sono quindi di entità uguale a quelle previste nei precedenti provvedimenti. Il decreto legge prevede anche una stretta ai poteri delle Regioni. Queste ultime potranno infatti adottare solo misure più restrittive di quelle nazionali per fronteggiare l’emergenza coronavirus. Per tali misure “ampliative” sarà però necessario il consenso del governo.

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

A18 Messina Catania: lavori di manutenzione ordinaria. Ecco le limitazioni al traffico

Mer Ott 7 , 2020
Proseguono gli interventi di manutenzione straordinaria della pavimentazione della tratta Messina-Giardini e Giardini-Giarre dell’autostrada A18 Messina – Catania.