Press "Enter" to skip to content

PLEASEDONTBUY signed by Twinset, la moda diventa condivisa

Foto – Grazia IT

Il mondo della moda sta cambiando forma rapidamente, e nella ridefinizione dei suoi codici tenta di trovare nuove strade che tengano conto delle vendite. Profitto e sostenibilità: impresa impossibile? Non proprio, certamente non semplice, una sfida creativa e non solo. E dopo aver intrapreso la strada dell’inclusività e della sostenibilità, adesso sembra essere arrivato il momento della condivisione. Twinset, brand eccellenza del made in Italy, ha presentato il primo esempio di fashion sharing monomarca: PLEASEDONTBUY signed by Twinset. Il servizio, unico nel suo genere al momento, consente di noleggiare gli abiti del marchio, creati per cerimonie e momenti speciali con materiali preziosi.

Twinset ha trovato il modo di unire rental e moda sotto il suo logo creando qualcosa di altamente innovativo, non trascurando il proprio business. All’interno di PLEASEDONTBUY signed by Twinset non sarà possibile trovare capi che fanno parte delle collezioni di stagione di Twinset, ma creazioni ideate appositamente per occasioni speciali e realizzate con qualità artigianale e materiali esclusivi. Il primo fashion rental comincerà in appositi corner specifici su tutto il territorio nazionale, cominciando dai flagship store di Milano, Roma, Firenze, Orio al Serio, Bari e Verona.

Dalla casa madre non fanno sapere gli ulteriori piani di sviluppo del brand per questo progetto, in caso di successo o meno, quel che è certo è fa da apripista anche agli altri brand in questo filone, quello dello sharing, fino ad ora utilizzato solamente per i servizi di musica, cinema, e trasporto. E da un’industria che muove miliardi ogni anno, sembra paradossale vedere solo ora uno sviluppo in questa direzione.

Condividi

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mission News Theme by Compete Themes.