Space Beyond: il potenziale dell’uomo verso l’altrove

Read Time2 Minute, 14 Second

Domenica 27 giugno alle ore 16:00 al Palazzo dei Congressi di Taormina verrà proiettato “Space Beyond”, il documentario ufficiale dedicato alla missione spaziale “Beyond” di Luca Parmitano.

Realizzato con il patrocinio delle agenzie spaziali italiana ed europea, dell’Ambasciata italiana a Berlino e con il supporto tecnico di Nasa, Roscosmos e di Ibm, il documentario è stato scritto e diretto dal regista messinese Francesco Cannavà . Prodotto da Skylight Italia, Beagle Media, 8RoadFilm e LattePlus Berlin Film Production, Space Beyond punta verso una intersezione tra cinema sperimentale e divulgazione scientifica.

Esistono tanti linguaggi per raccontare una storia – ha raccontato Parmitano in una recente intervista a Repubblicanoi abbiamo voluto utilizzare quello che poteva raggiungere la maggior parte del pubblico. Del resto gli astronauti non pensano di essere persone diverse dalle altre, anzi è proprio la loro normalità li rende flessibili e in grado di affrontare situazioni complesse. È lo spazio a essere straordinario, ma per poterlo raccontare a tutti era necessario che la narrativa fosse comprensibile, che il difficile fosse reso semplice. Volevamo descrivere gli astronauti come dei vicini di casa, che sicuramente fanno un lavoro poco comune ma magari ne chiacchierano una sera a cena con gli amici”.

UN PROGETTO NATO DALL’IDEA DI LUCA PARMITANO

Nato dall’idea dello stesso Parmitano con il produttore Fabio Fagone (compagni ai tempi del liceo), il progetto ha avuto una gestazione di mesi anche perché per buona parte del film è costituito dai video girati in esclusiva per questo documentario direttamente da Luca Parmitano a bordo della Stazione Spaziale Internazionale durante la missione.

Il film è quindi sia scientifico sia introspettivo, come spiega il regista Francesco Cannavà nelle note di regia. “Non distinguo i cinema di finzione dal cinema documentario . Non li metto in opposizione. All’inizio di ogni film c’è sempre la stessa cosa: un’idea, un pensiero, un personaggio e una storia da raccontare. Il titolo “2020: Space Beyond” è un chiaro riferimento a “2001: Un’Odissea nello spazio”. Proprio come nel capolavoro di Kubrick, il tema principale del nostro documentario è il potenziale dell’uomo, sempre teso come un filo d’arco verso l’altrove. Il tema è il viaggio. Partenza e Ritorno. Raccontare il viaggio di un uomo nello spazio per compiere una missione scientifica a 400 km dalla Terra, rappresenta per me l’occasione per parlare della ragion d’essere della Scienza: la Conoscenza. Conoscenza nelle sue tre dimensioni: scientifica – filosofica – morale. E tutte e tre queste dimensioni sono racchiuse in una sola parola: Beyond.”

Per la visione del film a Taormina è necessario prenotarsi al seguente link:

http://reg.spendingvbk.it/regXoneabc/registrazioneregXoneabc.php?fbclid=IwAR2uIPlcpSkgKpRls8Kn6s0ext1KINL4CPQThd4pBpCMYq35DRr8LFmQRKI

S.C.

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

75° edizione dei Nastri d'argento, le opere premiate

Gio Giu 24 , 2021
Ecco tutte le opere premiate alla 75esima edizione dei Nastri d’argento. Tra i riconoscimenti dei giornalisti, molto cinema “giovane”

Non perderti anche