Ad Avola l’ultimo appuntamento con il Festival Lirico dei Teatri di Pietra 2020

Read Time2 Minute, 26 Second

Un viaggio dall’opera all’operetta fino ad arrivare alla canzone italiana: da Carmen a La Traviata, da Il paese dei campanelli a Cin Ci Là, da Mamma a Non ti scordar di me.

Una stagione unica, di indiscusso successo di pubblico e di critica, definita come la stagione più “cool” dell’Estate siciliana è quella che ha visto come protagonista il Coro Lirico Siciliano ente promotore del prestigioso Festival Lirico dei Teatri di Pietra.

I teatri dell’antichità siciliana, da Taormina a Siracusa a Tindari, il suggestivo Giardino Bellini di Catania, le fortificazioni greche delle Mura Timoleontee sul golfo di Gela, il sontuoso Castello di Donnafugata sono stati i palcoscenici “open air” dell’edizione 2020 del Festival Lirico dei Teatri di Pietra che ha portato la musica classica, sinfonica, le contaminazioni tra pop e lirica, e l’opera nel cuore della “Trinacria” per un vero e proprio decentramento culturale che ha permesso a un folto pubblico di gustare e apprezzare le radici musicali che hanno fatto dell’Italia la patria del “belcanto”.

Il 26 Settembre, alle 20, l’ente lirico porterà le eterne melodie dei compositori operistici presso un altro gioiello siciliano: il Cortile di Pietra del Palazzo di Città di Avola.

Una serata spensierata in compagnia della grande musica, con gli artisti del Coro Lirico Siciliano (Lella Arrigo, soprano; Antonella Arena, mezzosoprano; Alberto Munafò e Fabio Distefano, tenori; Riccardo Bosco, basso), che ripercorreranno e interpreteranno le più straordinarie e popolari pagine del repertorio italiano ed europeo per una vera e propria maratona in musica accompagnata dalla straordinaria maestria pianistica di Ruben Micieli.

Un viaggio dall’opera all’operetta fino ad arrivare alla canzone italiana: da Carmen a La Traviata, da Il paese dei campanelli a Cin Ci Là, da Mamma a Non ti scordar di me.

Il ricco e accattivante programma proporrà, oltre alle più celebri composizioni del ricco e amato repertorio nel Novecento italiano musicale, anche alcune tra le più frizzanti pagine della tradizione operettistica: estratti da Il paese dei campanelli, La principessa della Czarda, Il paese del sorriso, etc.

Una fortunata manifestazione, il Festival Lirico dei Teatri di Pietra 2020, che ha incoraggiato, visto l’enorme successo e i trionfi, a ideare una speciale edizione settembrina che si concluderà proprio nella “città del vino” per brindare all’edizione 2021.

Il Festival Lirico dei Teatri di Pietra, riconosciuto come iniziativa di alto rilievo culturale e artistico, si svolge sotto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo e delle più importanti cariche istituzionali italiane, il Patrocinio del Pontificium Consilium de Cultura, della Regione Siciliana, Assessorato Regionale Turismo, Sport e Spettacolo e Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, della Rai Sicilia, del Comitato Pietro Mascagni, della Fondazione Verona per l’Arena e della Confederazione Italiana Archeologi.

Special price: 10 euro (posto unico)

Per info e prenotazioni: 0931583109

BIGLIETTI LIMITATI ACQUISTABILI PRESSO IL TEATRO GARIBALDI IN AVOLA DAL LUNEDI’ AL VENERDI’ DALLE ORE 9 ALLE 12.30

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Ottomila visitatori nel secondo weekend per Le Vie dei Tesori. Bagheria e Trapani le città più visitate.

Mar Set 22 , 2020
Crescono i numeri de Le Vie dei Tesori che chiude il secondo weekend. Ottomila visitatori a piccoli gruppi in ottanta siti di sette città