Domenica 4 settembre: visite guidate al Castello della Zisa Chiostro dei Benedettini e Museo Salinas

Read Time2 Minute, 19 Second

In occasione della prima domenica del mese, in cui è previsto l’ingresso gratuito in tutti i musei regionali, Coopculture organizza alcune visite guidate al Castello della Zisa, Chiostro dei Benedettini e Museo Salinas.

Al Castello della Zisa, alle 11 e alle 12,  un percorso di visita alla scoperta della storia e delle curiosità di questo luogo. Dall’esterno, tra il giardino e la storia dell’edificio, al primo piano. All’interno della prima sala ci si soffermerà sulle anfore e sul loro diverso utilizzo, le muquarnas e il particolare sistema di areazione che caratterizza il Castello. La visita continuerà presso la sala che ospita la lapide sepolcrale in quattro lingue, proveniente dalla chiesa palermitana di San Michele Arcangelo. Si procederà poi verso la sala del Belvedere, dalle cui finestre è possibile ammirare il panorama ed immaginare come dovesse essere ai tempi della costruzione del palazzo. La visita termina infine al piano terreno,  parte nobile dell’edificio, dove sarà possibile ammirare la splendida sala della fontana.  Biglietto 5 euro.

Il Chiostro di Santa Maria La Nuova a Monreale, Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco, prevede una speciale visita guidata alle 11,30. Il Chiostro, appartenente al complesso dell’abbazia benedettina di Santa Maria la Nuova fondata nel 1174 per volere del re normanno Guglielmo II, è un esempio stupendo di architettura arabo-normanna in Sicilia. Di forma quadrata, funge da perno di tutto il complesso abbaziale  ed è ritmato da arcate sostenute da piccole colonne decorate a mosaico con motivi geometrici e floreali. Meravigliosa la decorazione dei capitelli dove si ritrovano scene del Vecchio e del Nuovo Testamento, oltre a figure animali e motivi floreali. Biglietto 5 euro.

Il Museo Salinas organizza visite guidate e laboratori per tutta la famiglia. Alle 11 è prevista “alla scoperta di Atena parlando di Grecia, di Sicilia e di dialogo interculturale” una attività pensata per le famiglie con bambini da 4 a 10 anni. Ai bambini sarà dedicato un focus sull’arte classica e sul dialogo interculturale come strumento per costruire ponti di comprensione tra i popoli ed i paesi.

Al termine della visita, i bambini parteciperanno a un laboratorio manuale dedicato alla statua della dea Atena .

Alle 11,30 gli adulti invece potranno partecipare ad “Atena ambasciatrice di scambi e dialogo. Il Salinas in Grecia e il Museo dell’acropoli a Palermo”: una visita didattica guidata da operatori esperti in mediazione culturale che, nel presentare la statua proveniente dal Museo dell’Acropoli, la contestualizzeranno all’interno delle collezioni del Salinas, soffermandosi sul tema del dialogo interculturale nel Mediterraneo e sul racconto dell’operazione che ha riportato un frammento del Partenone in Grecia rendendo il nostro Paese il primo d’Europa ad avviare un dialogo culturale atteso da oltre 50 anni.

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

 Le Vie dei Tesori tornano per il secondo anno a Termini Imerese

Ven Set 2 , 2022
Il debutto dell’anno scorso è stato un exploit Termini Imerese ha preparato un bellissimo programma di dodici luoghi, tre passeggiate, un cartellone fitto di eventi ed esperienze Attesa per la riapertura delle terme romane e del Grand hotel delle Terme “abitato” dalla Targa Florio. E’ una riapertura che la città attende […]

Non perderti anche