Press "Enter" to skip to content

A Cannes approda Self di Anthony Vaccarello

Per i cinefili, Maggio significa Cannes, e Cannes significa Cannes Film Festival. Da sempre catalizzatore di quel mix incredibile che è cinema e moda, anche quest’anno il Festival non fa eccezione e tra i tanti film in gara e non spunta qualche progetto davvero interessante. Anthony Vaccarello, direttore creativo di Saint Laurent, ha presentato il film Lux Æterna: girato dal regista Gaspar Noé, il film è descritto come un saggio sul rispetto per le credenze, l’abilità dell’attore e l’arte di fare cinema, ed è interpretato da Béatrice Dalle e Charlotte Gainsbourg, affiancato da un cast di artisti con i quali viene raccontato il modo unico di esprimersi di Saint Laurent.

Il film si inserisce nel Progetto “Self”. Nato nel 2018 e arrivato al quarto step, il progetto si propone lo scopo di celebrare lo spirito libero e anticonformista di Kering, colosso del lusso francese, attraverso la prospettiva di diversi artisti selezionati da Vaccarello in persona: cineasti, fotografi e autori famosi per le loro visioni iconoclastiche e contemporanee, e con Self chiamati a reinterpretare le collezioni e lo spirito di Saint Laurent. Il primo progetto fu un un mosaico di immagini realizzate dal fotografo giapponese Daido Moriyama.

Per questo quarto step, Vaccarrello esprime tutto il suo entusiasmo per la narrazione di Noé: «Gaspar è oggi uno degli artisti di maggior talento. Ammiro il suo lavoro, per me è stata una scelta istintiva. Mi piace il suo approccio narrativo, l’intero processo. Abbiamo parlato di film sperimentali degli anni ’60 e ’70, specialmente quelli di Kenneth Anger».

Vogue
Condividi

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mission News Theme by Compete Themes.