Canicattì, scoperte dai carabinieri e sequestrate tre discariche abusive

Read Time58 Second

Prosegue l’attività dei militari dell’Arma per la tutela dell’ambiente ed il contrasto al fenomeno degli abbandoni incontrollati di rifiuti sul territorio.

Nelle ultime ore, i Carabinieri della Compagnia di Canicattì (Ag), nell’ambito dei consueti servizi di prevenzione e controllo del territorio, hanno fatto scattare un’ispezione su alcune piazzole di sosta di due importanti arterie stradali, in particolare lungo la SS 122 ter e la SS 640. Giunti sul posto, i Carabinieri hanno effettuato un accurato sopralluogo, scovando rifiuti di varia tipologia, anche speciali e pericolosi, tra cui in particolare pneumatici, elettrodomestici, contenitori di oli esausti, parti di autovetture e materiali inerti riconducibili ad attività edili.

Le tre aree interessate, estese complessivamente per circa 400 m.q., sono state opportunamente delimitate e sequestrate, venendo poste a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa delle successive opere di bonifica. L’operazione svolta, rientra in una forte intensificazione delle attività di prevenzione e contrasto allo specifico fenomeno, disposta dal Comando Provinciale Carabinieri Agrigento. Negli ultimi mesi, infatti, sono stati numerosi i sequestri di discariche abusive di rifiuti speciali e pericolosi, effettuati in ogni angolo della provincia dai reparti dell’Arma.  

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Primarie Pd, in Sicilia l'eco delle polemiche. Ma le code per votare sono incoraggianti

Dom Mar 3 , 2019
Giornata di primarie per il Partito Democratico anche in Sicilia. A Palermo giunge l’eco delle polemiche sul numero insufficiente dei gazebo. A Enna si annunciano denunce alla magistratura, a Capaci (il paese della strage Falcone) il segretario locale del Pd ha annunciato le dimissioni perché gli elettori devono recarsi a […]