CoronaVirus, Italia in lockdown fino al 3 maggio. Ecco il TESTO INTEGRALE del Dpcm firmato il 10 aprile

Read Time1 Minute, 15 Second

In una conferenza stampa che sta facendo molto discutere, ieri sera, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato il prolungamento del lockdown fino al 3 maggio. Anche se la curva dei contagi mostra dei lievi miglioramenti, ha affermato il primo ministro, non si può ancora cedere. Riportiamo il testo integrale del nuovo Dpcm

Una decisione difficile ma una decisione necessaria di cui naturalmente mi assumo tutta la responsabilità politica. E’ una decisione che ho assunto dopo diversi incontri tenuti con la squadra dei Ministri, con gli esperti del nostro comitato tecnico-scientifico, con le Regioni, le Province e i Comuni, con i sindacati, il mondo delle imprese, dell’industria, con le associazioni di categoria”, ha detto il Presidente in conferenza stampa. 

Con il nuovo Dpcm, a partire dal 14 aprile, sarà inoltre consentita l’apertura delle cartolerie, delle librerie e dei negozi di vestiti per bambini e neonati e vengono inserite tra le attività produttive consentite la silvicoltura e l’industria del legno.

Per quanto riguarda la c.d “fase 2”, il Presidente ha dichiarato che il Governo è già al lavoro per far ripartire il sistema produttivo attraverso un programma articolato che poggia su due pilastri: l’istituzione di un gruppo di lavoro di esperti e il protocollo di sicurezza nei luoghi di lavoro.

Ascolta l’intera conferenza stampa del 10 aprile a questo link: Coronavirus, Conte: “Non si può cedere, chiusi fino al 3 maggio. Sul Mes menzogne di Salvini e Meloni”

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Una Pasqua così surreale nemmeno Mazzacurati poteva immaginarla

Sab Apr 11 , 2020
Chiese vuote, messe celebrate in diretta Facebook. Tutte le rappresentazioni viventi della Settimana Santa annullate. Domenica e Lunedì di Pasquetta chiusi sigillati in casa. Una situazione del genere non poteva immaginarla nessuno, nemmeno quel genio di Carlo Mazzacurati, che pure con il suo film del 2010 aveva raccontato una Passione […]