Santoni x Fedez: la collaborazione umana per Disumano

Read Time1 Minute, 16 Second

Fedez torna alla musica con un nuovo album destinato a far parlare tanto, Disumano.

DISUMANO, UN ALBUM MOLTO UMANO

L’annuncio del nuovo disco è stata una perfetta operazione di marketing: si è parlato di discesa in campo politico del rapper, di deriva politica  e molte altre parafrasi interessanti, peccato che mentre qualcuno gridava allo scandalo (vedi alla voce Codacons e giornalisti), il rapper se la godesse e mentre pensava a raccontare l’Italia di oggi in versi abbia pensato anche al prossimo.

Infatti, con Disumano Fedez ha realizzato un progetto a favore della Fondazione Together to go onlus, e per farlo ha trovato la collaborazione di Santoni. Il noto brand manifatturiero italiano ha realizzato un portachiavi in pelle, disegnato per questa collaborazione nei toni del verde, celeste e arancio, e che verrà venduto insieme alla copia fisica di Disumano: parte del ricavato finanzierà Together to go, onlus specializzata in riabilitazione di bambini affetti da patologie neurologiche complesse.

Non è la prima volta che Fedez si adopera per i meno fortunati: durante il primo Lockdown del 2020 ha raccolto fondi con la moglie Chiara Ferragni in favore degli ospedali milanesi, oltre ad aver consegnato spesa a famiglie bisognose; non da ultimo, Fedez e Ferragni hanno finanziato un reparto pediatrico che si è occupato della salute della loro figlia neonata Vittoria.

Una bellissima iniziativa quella legata all’album in uscita, di cui si sa una cosa: è destinato a far parlare, o sparlare, come sempre accade quando si vuole rompere lo status quo.

Cristina Izzo

Press Office, Press Reviewer, Web Content Creator, Collaborator for LaTuaNotizia,

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Torna Milano BookCity: il libro come elemento identitario della città

Ven Nov 19 , 2021
Inaugurata con eventi in streaming nelle settimane scorse, Milano diventa una “bookcity“, una città del libro, dal 17 al 21 novembre, con eventi dal vivo che si alterneranno a quelli in streaming.