2 Giugno: ecco cosa vedere su RaiPlay per celebrare la Festa della Repubblica

Read Time1 Minute, 37 Second

Si avvicina il 2 giugno, giornata in cui si celebra la nascita della Repubblica Italiana. Dalle le prime pagine dei giornali di quel lontano giugno del 1946 traspare una diffusa voglia di “distensione e concordia”.

I volti e le parole dei protagonisti della nostra vita civile: dalle ragazze che votarono per la Repubblica alla parabola umana e professionale di Nilde Iotti, fino al senso del dovere dei Presidenti e, tra loro, l’indimenticabile umanità di Sandro Pertini.

Ecco di seguito i titoli dei programmi e dei documentari presenti sulla piattaforma di RaiPlay in occasione della Festa della nostra Repubblica.

Buonasera Presidente
La storia della Repubblica passa innanzitutto dai volti e dalle parole di coloro che si sono alternati alla sua guida, da Enrico De Nicola in avanti. L’originalità del programma risiede nelle interviste realizzate da Filippo Ceccarelli con attori che interpretano i diversi Presidenti dello Stato, e grazie ai quali rivivono le parole e i dubbi che hanno connotato la loro esperienza al Quirinale. 

Le ragazze del ‘46
Oggi andare a votare è un’esperienza piuttosto comune e sempre molto importante. Ma un anno dopo la fine della guerra il referendum fu decisivo per stabilire se l’Italia sarebbe tornata a essere un Monarchia, dopo il ventennio fascista, oppure sarebbe diventata una Repubblica. E il voto delle donne, pure di quelle giovanissime, apparve subito determinante. 

Storia di Nilde
Anna Foglietta interpreta Nilde Iotti in questo film per la Tv, adesso su RaiPlay, dove viene raccontata la vita pubblica e privata dell’esponente politica. – dalla relazione sentimentale con Palmiro Togliatti alla Presidenza della Camera dei Deputati. 

Pertini – Il combattente
Non c’è dubbio che Sandro Pertini, tra tutti i Presidenti nella storia della Repubblica, sia stato il più amato. Il documentario (ora su RaiPlay) non solo ne racconta la vita ma cerca soprattutto, attraverso le testimonianze di interlocutori come Giorgio Napolitano e Eugenio Scalfari, di comprendere le ragioni di tale irripetibile successo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

La trasparenza delle acque di Venezia durante il lockdown

Dom Mag 31 , 2020
Un team di ricerca del Consiglio nazionale delle ricerche (Ismar, Igg), ha spiegato i fattori che hanno reso particolarmente limpidi i canali della Laguna durante il lockdown imposto dall’epidemia di Covid-19. La ricerca, pubblicata su Science of the Total Environment, è stata realizzata grazie alle immagini dei satelliti Sentinel-2 della missione […]