Amatrice, il “CuoreBus” delle Pro Loco riporta i turisti nelle zone del terremoto

Read Time1 Minute, 0 Second

“CuoreBus” è il nome dell’iniziativa promossa da Claudio Nardocci, presidente dell’Unpli (Unione Nazionale Pro Loco) del Lazio. Si tratta di una flotta di 12 autobus messi a disposizione dalle varie Pro Loco della regione per portare i propri iscritti in visita nei paesi del cratere del terremoto. Il primo tour è stato organizzato già lo scorso anno in primavera e con l’arrivo del bel tempo tornerà anche quest’anno. Sarà possibile scegliere tra 15 località.

“L’obiettivo- ha spiegato Nardocci- è quello di portare gente, di farli mangiare lì, di far visitare loro le cose belle che ancora esistono in questi luoghi”.

Ma questa è solo una delle iniziate messe a punto dal presidente della Pro Loco del Lazio per cercare di far rivivere costantemente Amatrice. In primis: cucinare l’amatriciana agli eventi delle Pro Loco, anche fuori regione.

«È chiaro che non sono un cuoco», spiega Nardocci, «come deve essere chiaro che lo faccio, divertendomi, per mantenere vivo un dramma ancora del tutto irrisolto di quei luoghi e di quelle persone.

L’ho fatto e lo sto facendo da quei terribili giorni con varie iniziative, grazie a tutti gli amici che come me condividono questa missione».

Edgar Allan

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

L’avventura degli studenti Unime a Casa Sanremo

Gio Feb 7 , 2019
Una bellissima opportunità per nove studenti dell’Ateneo messinese: quella di seguire da vicino una delle kermesse più amate dal pubblico italiano e non solo: il Festival di Sanremo. Infatti,  proprio in occasione di questa 69esima edizione del Festival della Canzone Italiana, per la prima volta, cinque studenti iscritti al Dams del […]