La Festa della Donna con Manila Grace

Read Time1 Minute, 15 Second

La seconda ondata di femminismo ha conquistato le passerelle, le campagne dei brand, ma soprattutto invita il pubblico a pensare, a fare la differenza, a non dare per scontati certi cattivi atteggiamenti e il malcostume. Le ragazze fanno la differenza, le donne contano: non sono più solo slogan, ma certezze per le donne moderne. E anche questa nuova “indipendenza” verrà festeggiata il prossimo 8 Marzo, giornata nazionale della Festa della Donna

Scordate fiori (roseti e mimose ve ne saranno grati), cioccolatini (la dieta ringrazia), o l’ennesimo charme di Pandora. Questa volta, quest’anno, le donne si celebrano da sole.

La pensa così anche Manila Grace, che per questa festa ha pensato di celebrare le donne in un maniera davvero speciale. Infatti, recandosi in una boutique del brand, le clienti riceveranno in regalo ( a seguito di una spesa di 199 euro) un cadeaux di Mesauda, contenente crema viso notte e una crema contorno occhidella linea all’acido ialuronico. Ma non solo makeup.

All’interno delle boutique, le donne potranno rifare il loro guardaroba, puntando sulla white smoking collection. La capsule collection propone completi giacca e pantalone in crêpe fluido e leggero, smoking dress ed eleganti jumpsuit; tutti i capi, estremamente versatili, esaltano l’alta qualità sartoriale del brand e sono il giusto mix tra contemporaneità e classicità.

E chissà, una volta completato lo shopping, per concludere degnamente una giornata tutta al femminile, magari chiudere in bellezza, con un buon aperitivo con le amiche. Il girl power c’è.

Cristina Izzo

Press Office, Press Reviewer, Web Content Creator, Collaborator for LaTuaNotizia,

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Teatro Alfieri di Naso: sospesi spettacoli e laboratori come richiesto dal decreto #CoronaVirus

Ven Mar 6 , 2020
Oriana Civile: “Stiamo lavorando per garantire non appena possibile la ripresa delle attività”