Press "Enter" to skip to content

Messina, in manette 21enne per tentata rapina

Il fatto risale allo scorso 21 dicembre: una tentata rapina alle prime ore dell’alba viene perpetrata ai danni di un commerciante  del centro cittadino.  Dopo  meno di un mese i poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Messina riescono a risalire ad uno dei responsabili, un messinese di 37 anni e lo conducono in carcere in esecuzione di ordinanza cautelare.

La ricostruzione dei fatti – si legge nel comunicato ufficiale della Polizia – operata grazie anche all’ausilio dei filmati estrapolati dai sistemi di videosorveglianza, della descrizione degli stessi ad opera di chi era presente, dei tabulati telefonici acquisiti, ha permesso di risalire anche al secondo uomo, complice morale e materiale. Si tratta di un ventunenne di Messina che, armato di taglierino, aveva fatto irruzione insieme al complice nel locale preso di mira intimando al titolare di consegnargli il denaro in cassa. Alla reazione di quest’ultimo era seguita una colluttazione costata al malcapitato un trauma cranico con ferita lacero contusa alla regione frontale sinistra.

Ieri pomeriggio, 22 febbraio, gli investigatori lo hanno raggiunto in casa ed in esecuzione del provvedimento custodiale emesso dal Gip del locale Tribunale lo hanno condotto in carcere.

Condividi

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mission News Theme by Compete Themes.