Il corto di Spike Lee in memoria di George Floyd

Read Time47 Second

Se c’è una persona che meglio di altri conosce la natura della rabbia che in questi giorni sta impazzando per le strade di molte città statunitensi, quella persona si chiama Spike Lee. Da sempre impegnato in prima linea contro il razzismo, Spike Lee ha oggi rilasciato attraverso il suo canale Twitter il corto” 3 Brothers – Radio Raheem, Eric Garner and George Floyd”, che affronta il tema della violenza a sfondo razzista subita da cittadini afroamericani. 

Il corto è stato presentato in anteprima durante lo special della CNN I Can’t Breath: Black Men Living and Dying In America.

La storia si ripete ancora, ancora e ancora… gli attacchi alle persone di colore ci sono dall’inizio dei tempi. Di certo non perdono il comportamento violento delle persone ma posso dire di capire il perché chi protesta sta facendo quel che sta facendo.

Spike Lee alla CNN 01/06/2020

S.C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

È il Blackout Tuesday: lo stop del mondo dello spettacolo per la morte di Floyd per dire "no" al razzismo

Mar Giu 2 , 2020
Le case discografiche, tutte le aziende del settore, artisti e musicisti, mondo della comunicazione, si uniscono in questa manifestazione di solidarietà per quanto accaduto in America con la morte di George Floyd. Anche LaTuaNotizia vuole aderire, pubblicando a corredo di questo articolo uno sfondo nero. #BlackOutTuesday #theshowmustbepaused