“Madama Butterfly” apre la stagione al Teatro Marrucino di Chieti

Read Time1 Minute, 35 Second

Sarà “Madama Butterfly”di Giacomo Puccini, su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica, ad aprire il 14 ottobre alle 20.30, e ancora il 16 alle ore 17.30, la stagione della Lirica 2022 del Teatro Marrucino.

In collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano di Torre del Lago, sotto la regia di Manu Lalli, che di questo allestimento firma anche scene, luci e costumi per un’opera tutta al femminile, al Marrucino andrà in scena la vicenda drammatica della giovane Ciò-Ciò San, sedotta, sposata per scherzo e per denaro, e infine abbandonata dal Tenente Pinkerton.

Il cast mette insieme nomi di rilievo nel panorama nazionale e internazionale: Butterfly avrà il volto di Donata d’Annunzio Lombardi, attualmente considerata una delle migliori interpreti pucciniane al mondo; Max Jota, fresco vincitore del Judita Award al Verdi Festival di Spalato e inserito dalla rivista Opera Britannia tra i migliori tenori in attività, presterà viso e voce a Franklin Pinkerton. Il Console Sharpless sarà il baritono Emilio Marcucci, recentemente visto nel ruolo di Scarpia nella Tosca al Teatro Selinius di Castelvetrano. La parte della fedele Suzuki sarà interpretata da Annunziata Vestri, mezzosoprano di origini abruzzesi, apprezzatissima protagonista della Carmen di David Livermore, che torna sulla scena nel ruolo che, nel 2003, ne consacrò il debutto ufficiale.
    Completano il cast Tommaso Mangifesta (Goro), Andrea Tabili (lo Zio Bonzo), Paolo Gatti (il Principe Yamadori), Angelica di Francesco (Kate Pinkerton), Benedetto Agostino (lo Zio Yakusidé), Davide Filipponi (il Commissario Imperiale), Alessandro Zulli (l’Ufficiale del Registro), Valentina Coletti (la Madre di Ciò-Ciò San), Giulia Bruni (la Zia), Angelica Mele (la Cugina) e il giovanissimo Tommaso Tucci (Dolore).
    A dirigere l’Orchestra dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese il maestro Gianna Fratta, prima donna ad assumere la direzione dei Berliner Symphoniker e dell’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, mentre il maestro Christian Starinieri guiderà il Coro del Marrucino che, insieme alle figuranti, sarà parte essenziale della messa in scena.

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

L' ultimo giorno del Festival delle letterature Migranti

Dom Ott 16 , 2022
L’ultima giornata dell’ottava edizione del Festival delle Letterature Migranti si apre con un’anteprima: la presentazione (ore 11:00 al Cre.zi.Plus) di Nella mente diVladimir Putin di Elena Kostioukovitch per La Nave di Teseo in libreria dal 30 ottobre. L’autrice nediscuterà con Duccio Colombo e Olena Moskalenko. Dopo il successo dell’e-book in […]