La7 dedica l’intera programmazione al 1° Maggio. Diodato presenta Documentario a Propaganda Live

Read Time2 Minute, 2 Second

Un’intera giornata dedicata al Primo Maggio caratterizzerà la programmazione di La7 oggi venerdì 1 maggio 2020 con film, speciali televisivi e documentari in omaggio alla Festa dei Lavoratori.

Si parte al pomeriggio con Kean Loach, pluripremiato regista e attivista britannico e due dei suoi capolavori cinematografici: alle 14.15 andrà in onda Bread and Roses, che segna uno delle sue prime pellicole sull’immigrazione e la dignità umana, mentre a seguire alle 16.30 sarà trasmesso Il mio amico Eric,  commedia  impegnata tratta da un’idea originale del campione di calcio Éric Cantona che nel film interpreta sé stesso. 

A seguire alle 19.00 Speciale Uozzap, con le memorie di archivio di La7 dedicate al mondo del lavoro, dai decenni passati alla più stretta attualità, con la tragedia del coronavirus che ha cambiato radicalmente il modo di lavorare tra smart working e chi invece è rimasto sul campo. Al centro le storie di medici, infermieri, personale della protezione civile e cittadini comuni.

Nel corso della serata Propaganda Live di Diego Bianchi ospiterà il cantante Diodato – uno dei direttori artistici del Primo Maggio tarantino insieme a Michele Riondino e Roy Paci – per presentare il docufilm “Liberi e pensanti – uno maggio Taranto” prodotto da Pulse Films in collaborazione con Indiana Production e realizzato da Giorgio Testi, Francesco Zippel e Fabrizio Fichera, che andrà in onda a seguire.

Protagonista del docufilm è la città di Taranto raccontata dagli stessi attivisti del comitato cittadini e lavoratori liberi e pensanti insieme Diodato, Michele Riondino e Roy Paci. Nella narrazione si innescano gli interventi artistici di attori e musicisti che ancora una volta fanno da amplificatori alla storia: Elio Germano, Carolina Crescentini, Zerocalcare, Ghemon, Vinicio Capossela, Piero Pelù, Brunori Sas, Samuel, Manuel Agnelli, Rodrigo D’Erasmo, Niccolò Fabi, Negramaro, Elisa, Coma_Cose, Mama Marjas, Gabriella Martinelli, Fabio Rondanini.

Una programmazione che interessa tutta la giornata – afferma il Direttore di La7 Andrea Salerno – che quest’anno assume una valenza ancora più forte. Proprio la storia di Taranto è, infatti, la più efficace per rappresentare la giornata dei lavoratori. Una storia che racconta la metafora dell’Italia, drammaticamente in bilico tra diritto al lavoro e diritto alla salute. Una condizione che la città pugliese vive da moltissimi anni e che La7 ha spesso e continuamente seguito e raccontato”.

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

#LeggoPerché - su LaTuaNotizia arriva il Maggio dei Libri

Ven Mag 1 , 2020
In questa crisi dettata dal Coronavirus, la lettura ha avuto il suo momento di gloria. Stare a casa fa ritrovare il tempo per leggere, personalmente lo chiamo “il ritmo”, perché anche la lettura ha un suo tempo, proprio come una canzone. Ha i suoi tempi, i suoi spazi, che difficilmente […]