“Pane e libertà”, il 1° maggio su Rai Uno il film sul sindacalista Giuseppe Di Vittorio

Read Time1 Minute, 22 Second

Venerdì 1 maggio 2020 alle ore 21,25 su Rai Uno verrà trasmesso “Pane e libertà”, il film diretto da Alberto Negrin e interpretato da Pierfrancesco Favino che racconta la vita del sindacalista pugliese Giuseppe Di Vittorio, impegnato fino alla morte a lottare per l’unità dei lavoratori.

Fanno parte del cast anche Raffaella Rea, Giuseppe Zeno, Anna Ferruzzo e Federica de Cola. Le musiche sono di Ennio Morricone.

I padroni non considerano il lavoratore un uomo, lo considerano una macchina, un automa.

Ma il lavoratore non è un attrezzo qualsiasi, non si affitta, non si vende. Il lavoratore è un uomo, ha una sua personalità, un suo amor proprio, una sua idea, una sua opinione politica, una sua fede religiosa e vuole che questi suoi diritti vengano rispettati da tutti e in primo luogo dal padrone

Giuseppe Di Vittorio

La fiction è andata in onda, per la prima volta su Raiuno domenica 15 e lunedì 16 marzo 2009.

“I miei genitori sono pugliesi e la cultura meridionale va promossa. Ho scoperto la vita di quest’uomo e ho ritrovato tanti simboli, che sono rimasti nella tradizione di un popolo, come il gesto del cappello. Sono entusiasta di aver fatto questo film e ringrazio Negrin per questo. Credo sia esemplare raccontare l’onestà di una persona. Sarebbe facile dire che è un film nostalgico, che prima “erano meglio”. Ecco, è l’esatto contrario.
Questo film poi rappresenta i giovani e il mondo del lavoro oggi: la possibilità di credere in un sogno con l’impegno di ciascuno, secondo me, garantisce una società migliore!”

Pierfrancesco Favino Intervista

S.C.

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Il rock d'autore di Luciano Panama: "La musica è bellezza assoluta" [INTERVISTA & VIDEOCLIP]

Gio Apr 30 , 2020
Lo scorso 28 dicembre è stato pubblicato online l’ultimo videoclip di Luciano Panama “Messina Guerra e Amore”. Una scelta non casuale, quella del 28 dicembre, anniversario del terribile terremoto che nel 1908 distrusse la città dello Stretto.