Tre giornate dedicate all’eccellenza vitivinicola siciliana

Read Time2 Minute, 46 Second

Ritorna per il terzo anno consecutivo nell’atrio del museo d’arte contemporanea RISO, a Palermo, Wine Sicily manifestazione interamente dedicata al vino siciliano. Tre giorni per scoprire (o riscoprire) le cantine siciliane, perdersi tra i sentori, degustare nuove promesse del vino, ritrovare bottiglie che sono vere certezze.  I primi due – sabato 4 e domenica 5 giugno – saranno aperti al pubblico dei winelovers o anche dei semplici appassionati che nelle scorse due edizioni si sono già presentati in massa (tremila partecipanti lo scorso anno, nel pieno rispetto delle regole anticovid); la terza giornata (lunedì 6 giugno) è riservata invece agli operatori, ai b2b, agli esperti del settore. Prevista la degustazione di vini delle migliori cantine siciliane, incontri laboratori, e un focus sul vino in Sicilia con gli specialisti. E sarà anche l’anno del primo Premio Wine Sicily, assegnato da una giuria composta da 12 wine blogger provenienti da tutta Italia, coordinati dal palermitano Ugo Cosentino (Grand Crew); gli esperti degusteranno alla cieca, un vino per ognuna delle cantine partecipanti e alla fine decreterà il vincitore.

Saranno presenti con le ultime novità lanciate sul mercato, oltre quaranta cantine siciliane, da Principi di Spadafora a Cantine Pellegrino, da Salvatore Tamburello a Terre di Gratia, Duca di Salaparuta, Ilenia Coppola, Hibiscus, Baglio di Pianetto, Feudi del Pisciotto, Romano Winery e tante altre. 

Spazio al food concept de La Vucciria, azienda palermitana guidata da Diana Deco e Antonio Di Dio, protagonista di numerosi successi in tutto il mondo con la sua linea di prodotti tipici siciliani: dall’olio alle etichette vitivinicole.

Previste anche quattro masterclass organizzate da Vinhood – in partnership con Biga Genio e Farina e Spumante 365 – che sta allestendo lo spazio dell’ecosistema del gusto Vinhood, tra degustazione di vini e  birre di 25 produttori partner. Nello stand saranno presenti anche diversi sommelier e sensory expert.

I temi sono di strettissima attualità e non mancheranno di intrigare i winelovers ma anche i beerlovers: la prima masterclass sarà dedicata ai vini siciliani: sabato (4 giugno) dalle 17.30 alle 19, seguita da una degustazione tra stand e cantine dalle 19 alle 21; quindi (sempre sabato ma dalle 19 alle 20,30) ecco il focus  Italia da bere, sulle principali uve da tutto il Belpaese (precede una degustazione dalle 17.30 alle 19). Domenica (5 giugno) le altre due masterclass: dalle 17,30 alle 19 un incontro “frizzante” visto che si parlerà di Spumante 365: divertimento in bolla (altra degustazione dalle 19 alle 21); mentre dalle 19 alle 20,30 l’attenzione sarà tutta per le birre: Birre, non si dice birre tricolori? (in questo caso la degustazione precederà la masterclass).

L’iscrizione comprende anche il biglietto di ingresso a Wine Sicily nella fascia oraria precedente o successiva all’orario della masterclass.

Previsto un ticket  (15 euro) che consente ingresso, degustazioni, il calice di vino con relativo porta calice. Ingresso soltanto su prenotazione nelle fasce orarie previste: sabato e domenica alle 16, alle 17,30 e alle 19; lunedì dalle 11 alle 17 (solo operatori di settore).

E’ già possibile prenotare i biglietti di ingresso al link https://ecm.coopculture.it/index.php?option=com_snapp… 

Link https://www.vinhood.com/vinhood-wine-sicily/ per qualsiasi informazione consultare il sito www.lasettimanadelvino.it 

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Dal 9 al 12 giugno torna Una Marina di libri

Ven Giu 3 , 2022
Un grande “Festino” di libri, così lo ribattezza il direttore artistico Gaetano Savatteri, con centinaia di ospiti che verranno accolti nei 10 mila mq del giardino di Villa Filippina. Circa 200 appuntamenti, 88 editori, 8 aree dedicate a presentazioni e incontri, oltre 50 partner della rassegna, 30 volontari e 20 […]