I colossi della moda sbarcano su Spotify

Read Time1 Minute, 54 Second

La moda si riconverte alle esigenze scatenate dal Covid, ma fermare la creatività è difficile. Così, messi da parte bozzetti e tessuti, i brand della moda puntano ad un’altra conquista: Spotify.

La musica è parte fondamentale del processo creativo per qualsiasi designer, alzi la mano chi, partecipando ad una sfilata live o ad una presentazione, non si sia lasciato coinvolgere dalla musica. Perché il suono racconta emozioni, storie universalmente accettate, e i brand lo sanno bene, così in questi tempi da passare a casa, creano le loro personali playlist. A giugno niente sfilate, se ne riparla (forse) a settembre, nel frattempo a casa si possono ascoltare varie playlist, come quella di Alexander McQueen: la maison guidata da Sarah Burton ha presentato #McQueen Music, una selezionata raccolta di brani delle sfilate passate della maison, create appositamente per il brand da John Gosling, responsabile delle colonne sonore degli show da oltre vent’anni.

Un modo originale per far rivivere l’emozione di una catwalk a casa propria; la pensano così anche da Fendi, che raduna in una playlist ripropone alcune colonne sonore degli show, come quella creata dal compositore Alessandro Cortini per la sfilata autunno-inverno 2020, e Prada, che opta per un sound un po’ dark, un po’ vintage, un po’ disco.

Armani ripropone le note sofisticate che si sono ascoltate nel suo Bamboo Bar, mentre da Msgm si punta tutto sui gusti musicale di Massimo Giorgetti (fondatore e direttore creativo del brand), che ha creato la sua personalissima ed eclettica playslist, che include Röyksopp, Billie Eilish, Planet Funk, Lucio Dalla e Franco Battiato.

I gemelli Caten di Dsuqared2  preferiscono i ritmi ballabili di icone come Grace Jones e i Simply Red, come Lorenzo Serafini, che per l’account de suo brand Philosophy sceglie artisti internazionali molto pop come Madonna, Patty Pravo, Barbara Streisand, Amanda Lear, Cindy Lauper e Serge Gainsbourg, mentre per la sua personale playlist si vira sul rock con i Massive Attack, gli Smiths, Björk e i Portishead.

In chiave rock è anche la raccolta musicale di Gucci, con Prince, Led Zeppelin, Nirvana, Sonic Youth e Pulp, anche se ogni tanto fa capolino qualche artista contemporaneo (e amico della maison guidata da Alessandro Michele), come e Harry Styles, Drake e Kanye West.

Pronti per ballare a casa?

Cristina Izzo

Press Office, Press Reviewer, Web Content Creator, Collaborator for LaTuaNotizia,

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Lutto in letteratura per Luis Sepúlveda: il COVID-19 non tarperà le ali alla gabbianella

Gio Apr 16 , 2020
Un lutto immenso nel mondo della letteratura ispanica. L’autore cileno Luis Sepúlveda è morto al Central University Hospital of Asturias di Oviedo, dopo aver contratto il COVID-19.