Press "Enter" to skip to content

L’ Ars approva legge su semplificazione amministrativa

Approvata all’Ars la legge di iniziativa governativa sulla semplificazione amministrativa. Una norma fortemente voluta dal governo Musumeci.

Le novità di maggior rilievo, introdotte dalla legge consistono nell’adozione di molteplici strumenti volti a semplificare la vita di cittadini e imprese, migliorando il rapporto con la Pubblica amministrazione. Fra questi: il silenzio assenso che prevede, in numerosissimi casi, il rilascio automatico dell’autorizzazione nel caso in cui l’amministrazione non si pronunci entro 60 giorni; la semplificazione degli istituti della segnalazione certificata di inizio attività (Scia); la disciplina del sistema delle conferenze di servizio, che istituisce tempi contingentati per giungere alla decisione, la risposta motivata e la possibilità di un eventuale pronunciamento della giunta di Governo qualora tale decisione non arrivasse nei tempi stabiliti.

Si introduce inoltre il diritto degli interessati a poter intervenire personalmente nel procedimento amministrativo lasciando traccia di tale intervento nel fascicolo istruttorio. Vengono inoltre ribadite le responsabilità dirigenziali e disciplinari, introdotte la responsabilità del funzionario ‘ritardatario’, le sanzioni nei confronti del burocrate inadempiente e la disciplina del conflitto di interessi, modulato per gradi e per tipologia di conflitto, che fa sorgere in capo al funzionario amministrativo l’obbligo di dichiarare la propria posizione e, eventualmente, di astenersi dal compiere azioni. È attualmente in corso la mappatura di tutte le procedure amministrative per rilevarne criticità, fare emergere duplicazioni, reingegnerizzare e digitalizzare i processi.




Condividi

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mission News Theme by Compete Themes.