Trend 2021 – e tu, che colore indossi?

Per la P/E 2021, un solo trend: addio monocolore!

Read Time1 Minute, 12 Second

La moda punta su una palette vibrante di colori che invita all’ottimismo.

Credits – GRAZIA IT

Seppur a rilento, con qualche difficoltà, la moda non si ferma e comincia a svelare le sue prossime tendenze. Si preannuncia una primavera colorata: colori sgargianti, allegri, che preannunciano una stagione all’insegna dell’ottimismo. Le collezioni giocano con ben dieci colori: è vero che la Pantone ogni anno indica il colore dell’anno, ma perché limitarsi anche nei colori dopo un anno di limitazioni?

Alcuni sono dei grandi classici, come i toni neutri: ocra e cipria, varie gradazioni di beige e rosa chiaro sono dei must have della stagione primaverile. Spolverini, abitini in tulle e gonne di pelle vedono varie declinazioni di queste tonalità, magari abbinate al bianco, altro evergreen. T-shirt e camicie dal taglio più classico ritornano prepotentemente questa stagione. La moda è fatta di certezze, punti base imprescindibili, su cui poi costruire gli stili più versatili.

UNA SCOSSA DI COLORE

La palette si fa interessante quando vira sull’arancione, per maglioncini tricot e bluse che giocano sulle trasparenze, il rosso, per completi crochet e accessori dalle dimensioni oversize. Blu elettrico e verde danno una scossa al guardaroba, il primo con abiti midi e pantaloni capri, il secondo con abiti leggiadri, che lasciano immaginare calde serate estive da potersi godere.

Ogni colore di stagione ha la sua declinazione, perché le stagioni calde lasciano spazio alla fantasia per mixare abiti e accessori.

Cristina Izzo

Press Office, Press Reviewer, Web Content Creator, Collaborator for LaTuaNotizia,

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

"SanPa" la (controversa) storia della comunità di San Patrignano

Mar Gen 19 , 2021
La serie televisiva SanPa - Luci e tenebre di San Patrignano, realizzata da Netflix, per la regia di Cosima Spender, racconta la controversa storia della comunità di recupero di San Patrignano fondata da Vincenzo Muccioli nel 1978.