Franco Delivery Show: una call per i professionisti dello spettacolo dal vivo

Read Time2 Minute, 5 Second

Ispirata al “Barbonaggio teatrale delivery” di Ippolito Chiarello questa iniziativa si presenta come un invito a tutta la Comunità Artistica Siciliana ad affrontare questo periodo buio per lo spettacolo dal vivo tentando di dare nuovi slanci alla creatività e, a partire da pratiche antiche, provare a rinnovare il rapporto con il pubblico.  

Fino a domenica 13 dicembre è possibile partecipare alla call Franco Delivery Show lanciata dallo Spazio Franco e Babel Crew in collaborazione con Latitudini – Rete della scena contemporanea sicilianaPalermo suona e con il patrocinio della Regione Siciliana – Assessorato Turismo Sport e Spettacolo.

LArte è rivoluzione. Non è necessario farlo strano” bisogna farlo vero, veramente. Il Governo ha chiuso i teatri ma non ci ha chiesto delle alternative per continuare il servizio dal vivo, senza snaturare il senso della presenza del nostro lavoro e noi non siamo stati capaci di proporre alternative. C‘è bisogno che lArte e gli Artisti in particolare, facciamo un passo verso lesterno, anche e soprattutto in questo momento di chiusura e non continuare a piangersi addosso e a fare Dichiar-Azioni autoreferenziali e non dirette veramente a un pubblico, in attesa che tutto torni come prima e replicare” per pochi (e a volte gli stessi) intimi. Tutti diciamo che siamo necessari, se non indispensabili, come la scuola e la sanità. Dimostriamolo.”  

Ippolito Chiarello 

La forma in “delivery” è una risposta alla chiusura dei teatri e all’assenza dello spettacolo dal vivo, un’alternativa allo streaming che salvi la performance in quanto atto scenico live. Si vuole contribuire al lavoro di quegli artisti che non essendo appoggiati da strutture teatrali finanziate e/o compagnie, non hanno la possibilità di accedere ai mezzi per realizzare uno spettacolo in streaming. “Non si tratta di una soluzione ma di un’occasione per guardare allo spettacolo dal vivo da un nuovo punto di vista” dice Giuseppe Provinzano, capofila del progetto. Inoltre questa call vorrebbe attuare una diffusione quanto più ampia possibile sul territorio regionale coinvolgendo anche quegli artisti che non vivono nelle grandi città ma che hanno la volontà di mantenere viva la loro arte nelle province, nel loro territorio di appartenenza. 

La call è rivolta ad attrici, attori, danzatrici, danzatori, musiciste, musicisti, narratrici, narratori, cantanti, performer, artisti di strada, senza limiti di età, che operano in Sicilia, interessati a far parte dell’ U.S.C.A (Unità Siciliana Continuità Artistica). 

E’ possibile consultare la call per intero sul sito www.spaziofranco.com

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Ambiente: 2021 anno dell'Ambizione Climatica. Ecco come partecipare agli eventi green

Mer Dic 9 , 2020
Aperte le adesioni al calendario degli eventi green per promuovere il 2021 ad anno dell’Ambizione Climatica. Una vera e propria chiamata a sostenere la lotta ai cambiamenti climatici arriva dal ministro dell’Ambiente Sergio Costa, rivolta ad aziende, professionisti, enti pubblici e privati, scuole e tutta la società civile.