10 Febbraio, “Il ricordo delle Foibe”. Su RaiPlay uno speciale sugli eventi drammatici del ’45

Read Time2 Minute, 52 Second

Diverse migliaia di persone torturate e uccise dalle milizie della Jugoslavia di Tito e poi gettate, molte ancora vive, dentro voragini naturali sull’altipiano del Carso. RaiPlay ricorda e ricostruisce gli eventi drammatici delle Foibe, attraverso lo speciale “Il ricordo delle Foibe” e i contenuti learning raccolti nella collezione “Il giorno del ricordo”.

Nell’aprile del 1945, mentre in Italia si festeggiava la fine della guerra, nel Friuli-Venezia Giulia aveva inizio un lungo periodo di orrori, durante il quale forse cinquemila persone, forse il doppio o il triplo, vennero assassinate e gettate nelle Foibe (fenditure carsiche usate come discariche) dalle milizie della Jugoslavia di Tito.

Materiali d’archivio, testimonianze e reportage delle Teche sono i contenuti disponibili nell’antologia ‘Il ricordo delle Foibe‘, proprio per mantenere viva la memoria su una delle pagine più dolorose della storia d’Italia.

Lo speciale di RaiPlay sulle foibe

Lo speciale racconta non solo la tragedia di coloro che perirono in condizioni atroci nelle Foibe, ma anche le sofferenze di quanti si videro costretti ad abbandonare per sempre le loro case in Istria e in Dalmazia. Avvenimenti drammatici che sono parte integrante della nostra vicenda nazionale e che restano radicati nella memoria.

Lo speciale si compone di 11 contenuti, che partono da un reportage del Tgr Europa, per raccontare gli italiani in Istria, fino ad un approfondimento di Tv7 con interviste a Graziano Udovisi, torturato, seviziato e gettato in una foiba a Fianona dalla quale riuscì a risalire dopo molte ore.

E ancora altri contenuti di Tg e due speciali, “Combat Film – Terra di nessuno” e “Sette giorni al Parlamento – La fine dell’oblio” dove , nel primo, il giornalista Roberto Olla presenta un filmato girato da un operatore americano a Trieste nel 1947, mentre il secondo  è  un lungo servizio, ricco di testimonianze, compresa quella dello storico Gianni Oliva.

Lo speciale learning proporrà, invece, una collezione che racconta il dramma delle Foibe con filmati d’epoca, interviste e documentari. E’ invece incentrata sulla fuga di un gruppo di bambini dai partigiani di Tito, “Il cuore nel pozzo” fiction Rai in due puntate.

In “Passato e Presente – Il dramma Giuliano-Dalmata dalle Foibe all’esodo”, Paolo Mieli e il professor Raoul Pupo trattano l’intera vicenda, riemersa dall’oblio solo negli anni ’90. “L’ultima spiaggia. Pola fra la strage di Vergarolla e l’esodo”, fra testimonianze, documenti storici e ricostruzioni, racconta invece la strage più grave dell’Italia repubblicana avvenuta il 18 agosto del 1946.

Interviste e approfondimenti anche per i più piccoli

Non mancheranno le interviste ai testimoni, come quelle realizzate da Giovanni Minoli in uno speciale dedicato al Giorno del Ricordo e, precedentemente, per il Mixer. E poi ancora per Rai Scuola, Correva l’Anno e La Grande Storia dove si racconta lo spopolamento della città di Fiume per mano del dittatore Tito, lo sconvolgimento del confine orientale italiano e l’esodo giuliano-dalmata.

Lo speciale di Rai Scuola “Dopo l’esodo” si concentrerà invece sul percorso che questa gente, cacciata dalle proprie città, fece dall’epurazione, al passaggio per il campo profughi, fino al reinserimento nel tessuto socio-economico.

Concerto per il Giorno del Ricordo

Infine un punto di vista delicato e nuovo lo offrirà la musica, con il “Concerto per il Giorno del Ricordo”, nel quale vengono eseguiti brani di Luigi Dallapiccola, compositore nato a Pisino D’Istria, e di due suoi allievi, Luigi Donorà e Luciano Berio. Quest’ultimo con i suoi Folksongs ha creato un inno alla fratellanza dei popoli.

Fonte: Rai.it

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Per #IlTuoSanValentino un cast stellare in "Appuntamento con l'amore"

Mer Feb 10 , 2021
Quale titolo migliore tra i film da vedere a San Valentino se non “Appuntamento con l’amore”?

Non perderti anche