Read Time2 Minute, 15 Second

Il 3 febbraio è tradizione mangiare il “panettone di San Biagio”: una volta si gustava una fetta di dolce secco vecchio un mese ma oggi, per fortuna, c’è un modo migliore di onorare la tradizione

Ma prima scopriamo insieme il perché di questa tradizione.

Secondo molti deriva da una leggenda popolare che narra di una donna la quale, poco prima di Natale, si recò da un certo frate Desiderio per far benedire il panettone da lei preparato per la famiglia. Il frate rispose di lasciargli il dolce per qualche giorno per poi passare a ritirarlo (si sarebbe occupato di benedirlo non appena avesse avuto un attimo libero). Trascorso il Natale, il frate rivide il panettone nella canonica. Si era dimenticato di benedirlo e, essendo il dolce ormai secco, Desiderio pensò che anche la donna se ne fosse dimenticata. Per non rischiare di doverlo buttare, iniziò a spiluccarlo e, pezzo dopo pezzo, fece rimanere solo l’involucro.

Il 3 febbraio, giorno di San Biagio, la donna si ripresentò per ritirare il suo panettone benedetto. Il frate decise di andar in canonica a prendere il recipiente ormai vuoto, accampando qualche scusa per giustificare la scomparsa del dolce. A sua sorpresa, scoprì che la carta era ancora gonfia, piena di un panettone grosso il doppio rispetto a quello precedente. Il miracolo era avvenuto il 3 febbraio. Da allora si usa consumare un panettone fatto benedire, proprio nel giorno di San Biagio, come auspicio per allontanare, in modo preventivo, i malanni di stagione, principalmente raffreddore e mal di gola.

Ci sono sicuramente dei modi più gustosi per mangiare il panettone di San Biagio, ecco una ricetta per riciclare gli avanzi e creare un dolce sfizioso.

French toast di panettone

Il French toast non è solo una golosa colazione con cui iniziare la giornata, ma anche un modo creativo per utilizzare il pane raffermo. In questa ricetta abbiamo deciso di sostituire il pane con il panettone.

Ingredienti
500 g Panettone
3 Uova
100 g Latte intero
50 g Burro
1 pizzico di Cannella in polvere
Zucchero a velo q.b.

Procedimento
Rompete le uova e lavoratele con una frusta insieme al latte. Profumate con 1 cucchiaino di cannella e lavorate ancora, fino a ottenere un composto ben amalgamato. In una padella antiaderente fate sciogliere una noce di burro a fiamma dolce.
Tagliate il panettone a fette spesse circa 1 cm, inzuppatele nel composto di uova e latte e mettetele in padella. Fatele cuocere 2 minuti per lato. Spolverizzate con abbondante zucchero a velo e servite il piatto caldo.

Potete anche guarnire il French toast come più vi piace, potete usare della marmellata, cioccolato, miele, sciroppo d’acero e con della frutta fresca, insomma a voi la scelta di come servirlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *