La Città Sommersa arriva domani a Roma!

Read Time1 Minute, 24 Second

Segnate in agenda: domani arriva nella città eterna “La Città Sommersa”.

Dalle 17.30 in via Eugenio Torelli Viollier 17, nello spazio antistante gli studi di Radio Kaos Italy, si svolgerà la nuova edizione del laboratorio itinerante di Youth Culture Network. Uno spazio per contaminare e contaminarsi il cui obiettivo principale è quello di creare pensiero.

Si comincia con i live set di diversi artisti della scena romana, a seguire il talk moderato da Roberto Sciarrone autore e giornalista insieme a Katia Picciariello, entrambi speaker di Radio Kaos Italy.

UN PARTERRE DI OSPITI DA NON PERDERE

Ospiti del talk Filippo Roma, giornalista, “Iena” di Italia Uno e autore del romanzo “Boomerang”; Massimo Bonelli, direttore artistico del Primo Maggio “il concertone”; Annalisa Metta, architetto del paesaggio Università degli Studi di Roma Tre; Azzurra Rinaldi, Direttrice della Scuola di Economia di Genere UnitelmaSapienza; Sally Van Tassel, giornalista e autrice; Luciano Panama medico del territorio, musicista e autore.   

Il dibattito “Le città del Futuro”, affronterà i molteplici aspetti sociali e culturali di Roma e di una città in generale, l’importanza dei quartieri, micro città nelle città, immigrazione e integrazione. A seguire ancora spazio alla musica live sino alle 23.30 a cui seguirà un dj set.  

Gli artisti musicali di questa edizione: Leonardo Angelucci, Alessandro Ruvio, Massimo Cantisani, Sebastian Straw, Marco CostaMothership of Rock and Roll, Emanuele Inserto & Alfredo TagliaviaElettraSanlevigo, PANAMA

I reading saranno curati da Camillo Ventola, la mostra da Alex Elena, i live sketch da Supercalta

Supervisione artistica Youth Culture Network e Avanti Tutta Entertainment Radio

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

L'Ottobrata in un piatto, torta al pistacchio e Nutella

Gio Ott 7 , 2021
Le “ottobrate” erano le tradizionali feste che chiudevano il periodo della vendemmia nel mese di ottobre. Per celebrare il raccolto e la fine del duro lavoro, nelle giornate di giovedì e di domenica ogni famiglia organizzava una gita fuori porta (detta “ottobrata” per l’appunto).