This is Halloween

Read Time1 Minute, 52 Second

Così diceva il testo della canzone del cartone “Night before christmas” sulle musiche di Renato Zero. Può piacere o no, ma è innegabile che Halloween abbia preso il suo posto nelle feste del nostro Paese.

Ormai da qualche anno, questa ricorrenza ha attraversato l’oceano ritagliandosi il suo spazio, contagiando bambini ed adulti, che truccandosi, vivono per una serata “nella pelle” di una creatura della notte.

Anche se può sembrarci una tradizione piuttosto recente, questa festività affonda le sue radici nei secoli. Secondo alcuni studiosi, le prime tracce potrebbero trovarsi a Roma nel IV secolòo a.c. nella dimenticata festività dei Parentalia, anche se comunemente viene collocata in terra celtica con il nome di Samhain, che veniva però celebrata nella notte tra il 30 aprile e 1 maggio e che in gaelico significava “fine dell’estate”.

Nei secoli, quindi, è stata spostata in vari periodi dell’anno e si è modificata, fino a quando nel XIX secolo, complice la forte immigrazione irlandese negli Stati Uniti, si è diffusa a tal punto da diventare una festa nazionale.

Ma cosa significa Halloween?

Si tratta della contrazione di All Hallows’ Eve – notte di tutti gli spiriti sacri e viene collegata alla leggenda di Jack O’ Lantern, condannato dal diavolo a vagare di notte alla luce di una zucca scavata con all’interno una candela, diventato poi il simbolo universale di questa festa. Con questo spirito, i bambini girano di casa in casa chiedendo di avere dolci, utilizzando la famosa frase “dolcetto o scherzetto”, che presuppone che, al rifiuto di ricevere quanto richiesto, siano autorizzati a vendicarsi dei padroni di casa con dispetti che vanno dal lanciare uova contro la porta a riempire il giardino di carta igienica, anche se queste azioni vengono per lo più compiute da adolescenti annoiati.

Come avete potuto leggere, questa festa, ha praticamente fatto il giro del mondo, cambiando, modificandosi ed adattandosi alle credenze del popolo che la celebra, in sostanza si potrebbe dire che non appartiene realmente a nessuno, ma si può sicuramente darne il merito della sua diffusione agli americani, che grazie ai film, alle serie e ai cartoni (come gli episodi di Halloween dei Simpson’s), ha fatto diventare anche da noi, una graziosa ricorrenza.

E voi lo festeggiate?

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Su il volume: le notizie sono su Corriere Daily

Mer Nov 3 , 2021
Viviamo nel mondo dell’immagine, dicono. Eppure sono i podcast a vivere un vero e proprio boom. Non importa quale sia la piattaforma, adesso è il tempo delle parole. Dopo il successo di The Essential, il podcast che in 5 minuti racconta notizie dall’Italia e dal Mondo, edito da Will Media, […]