Insalata di pasta…. i profumi del Mediterraneo in un piatto

Read Time1 Minute, 17 Second

La pasta fredda è una delle protagoniste delle ricette estive specialmente se si ha poca voglia di mettersi ai fornelli ma non si vuole rinunciare a portare in tavola un ottimo primo piatto.

Le paste fredde hanno il grande vantaggio di essere piatti completi, per la cui preparazione è possibile scatenare la fantasia, arricchendo la base di pasta, che sia corta o lunga a seconda dei vostri gusti, con ogni tipo di ingredienti: insaccati, verdure, pesce, sott’olio, sottaceti, formaggi, ecc…

Ne esistono svariate ricette sempre semplici e veloci da preparare.

Noi qui prepareremo l’insalata di pasta, con pomodorini, rucola, tonno, mais, olive, mozzarella e una pioggia di basilico fresco, questo colorato piatto vi conquisterà con il suo vortice mediterraneo.

Ingredienti per 4 persone:
350 gr di pasta corta
300 gr di pomodorini
200 gr di mais
150 gr di tonno
60 gr di rucola
150 g di mozzarella o formaggio a pasta morbida
2 manciate di olive nere
olio, sale, pepe, basilico q.b

Preparazione
Lavate i pomodorini, tagliateli in 4 parti e metteteli in una ciotola con basilico, olio, sale e pepe. Mescolate e fate insaporire. Cuocere la pasta in abbondante acqua salata e scolarla al dente, condite con un filo d’olio extravergine d’oliva e far raffreddare. Nella ciotola con i pomodori,aggiungere il mais, il tonno, la rucola, le olive e la mozzarella. Mescolare tutto il condimento e aggiustate di sale, aggiungete la pasta fredda. Mescolare delicatamente ma in modo da condire bene l’ insalata di pasta e rimettere in frigo per 2 ore circa coperta con una pellicola trasparente.

Daniela Musarra

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Santa Lucia del Mela: SiciliAntica organizza il primo Seminario di Bioarcheologia Umana

Sab Giu 29 , 2019
L’evento a cura dell’antropologo Dario Piombino-Mascali si terrà il 3 luglio alle 10.00 nello storico Convento dei Cappuccini  Come si “leggono” le ossa umane? Com’è possibile stabilirne il sesso e l’età di morte, e individuare la presenza di malattie e tratti distintivi? A che tipo di manipolazioni possono essere soggetti i corpi, sia […]

Non perderti anche