Press "Enter" to skip to content

La Carbonara: storia, origini e la ricetta originale

Ogni regione ha un piatto tipico che la caratterizza, di esso sappiamo tutto, chi l’ha inventato, quando e quali sono i principali ingredienti che vengono usati nella preparazione.
Ma a volte le origini di un piatto non sono certe, come accade se parliamo della pasta alla carbonara: tante le ipotesi della sua nascita, ma nessuna certezza, l’unico dato certo è che rappresenta uno dei piatti tipici della cucina romana, quello più conosciuto ed amato in Italia e all’estero.

Della carbonara sappiamo anche che non viene citata nel classico manuale di cucina romana di Ada Boni edito nel 1930, questa ricetta inizia a comparire nel periodo immediatamente successivo alla liberazione di Roma nel 1944, quando nei mercati romani apparve il bacon portato dalle truppe alleate. Secondo questa tesi, durante la seconda guerra mondiale i soldati americani giunti in Italia combinando gli ingredienti a loro più familiari che riuscivano a reperire, e cioè uova, pancetta e spaghetti, preparandosi da mangiare, avrebbero dato l’idea ai cuochi italiani per la ricetta vera e propria.
Sarà per questa ipotesi che la ricetta appare nel 1952 non in Italia, ma oltreoceano, su una guida illustrata dei ristoranti di un distretto di Chicago, negli Stati Uniti.

Tuttavia, poco importa chi l’abbia inventata: la carbonara resta uno dei piatti che piace tantissimo, che mette d’accordo l’intero Stivale, che unisce le tradizioni e si presta addirittura alle rivisitazioni: ritocchini firmati dai grandi chef, certo, ma anche dagli studenti universitari che la reinventano con ingredienti vegetariani e, semplicemente, con quello che avanza nel frigorifero.

Noi vi proponiamo la classica ricetta, quella che viene definita la vera pasta alla carbonara.

Ingredienti per 4 persone
320 g di Spaghetti
150 g di Guanciale
4 Tuorli
50 g Pecorino romano
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.

Procedimento
Tagliate il guanciale a listarelle non troppo fini e rosolatelo in una padella senza olio. Lasciate andare a fuoco vivo per circa 3 minuti finché non sarà diventato croccante e il grasso trasparente.
In una ciotola unite i quattro tuorli d’uovo, il pecorino grattugiato, sale e pepe. Sbattete energicamente per almeno 5 minuti: sbattete l’uovo più a lungo per avere una salsa più cremosa e soffice.
Far bollire dell’acqua in una pentola capiente per cuocere la pasta, aggiungere sale e gli spaghetti. Ricordatevi di conservare un paio di mestoli di acqua di cottura.
Quando la pasta è cotta scolare direttamente nella ciotola con uova, formaggio e pepe, se vi sembra troppo asciutta mettete un po’ di acqua di cottura. Aggiungete il guanciale croccante e un mestolino del suo grasso. Servire aggiungendo a piacere formaggio grattugiato e pepe.

Condividi

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mission News Theme by Compete Themes.